ELEZIONI EUROPEE: LETTERA APERTA AD UN MILLENIAL

Share

Caro “millennial”,
sei stato abituato ad essere chiamato così, in quanto nato nel nuovo millennio.

Chi ti scrive ha qualche anno più di te, e diverse elezioni politiche alle spalle.
Per te, invece, è la prima. Ed essendo sostanzialmente nato insieme all’euro, forse è giusto che sia così.

Probabilmente, come la maggior parte della generazione cui facciamo parte noi, sei disinteressato e disilluso dalla politica, che vedi come qualcosa di lontano da te, in cui non puoi essere protagonista. E quasi sempre, ad esserlo, sono persone mediocri.

Oggi, però, c’è un ruolo da protagonista che bussa alla tua porta.
Ci sono le elezioni europee. Mai come questa volta, grande occasione per scegliere tra proposte politiche sovranazionali, che si dividono chiaramente sul ruolo dell’Europa.

Per decenni le elezioni europee sono servite quasi esclusivamente a misurare la forza

elettorale dei diversi partiti nazionali, dei governi in carica e delle rispettive opposizioni, in campagne elettorali molto nazionali e poco europee.

Anche perché era largamente maggioritario il sostegno all’Europa e quasi nessuno manifestava visioni particolarmente contrastanti. Ora invece ci sono in campo idee diversificate su come cambiare l’Unione Europea, e alcune di esse sono “estreme”.

In un certo senso é un’opportunità, ma anche una responsabilità. Forse una responsabilità storica. L’obiettivo di questa lettera aperta non è quello di convincerti che, come ritengono alcuni, i vincoli di bilancio troppo stringenti hanno determinato scarsa attenzione al benessere socio-economico delle persone. O che gli investimenti in programmi come “Horizon2020” sono stati fondamentali per rendere l’Europa ancora un punto di riferimento e un modello di ispirazione in termini di ricerca e sviluppo.

L’invito che ti rivolgiamo è di lasciar perdere la qualità della classe dirigente italiana, e lo stucchevole balletto di dichiarazioni che seguiranno questa tornata elettorale.

Pensa alla società in cui vuoi vivere nei prossimi

decenni, prenditi qualche minuto per navigare online tra le proposte politiche delle forze in campo, e giocati appieno questa opportunità di essere protagonista del tuo futuro.

Perché in buona parte, dipende da quello che farai oggi.
Buon voto.
Caratteri Mobili

Caratteri Mobili

Caratteri mobili è un think tank giovanile. ​Una community che discute. ​ Un’agorà di diffusione di idee. Una piattaforma, orizzontale, di condivisione di conoscenza ed esperienze. Un network che propone e si propone, delineando best practices e nuove frontiere di sperimentazione politica, sociale, culturale, economica. Una generazione che racconta e si racconta, portando innovazione, cultura, bellezza nella società in cui vive. Un punto d’incontro tra lettori, scrittori, opinionisti, blogger, creativi, liberi pensatori, sognatori, cittadini globali. Un punto d’incontro tra caratteri mobili.

Recent Posts

“CoMarketing territoriale”. Cosa può insegnarci l’evento dell’estate salentina

“CoMarketing territoriale”. Cosa può insegnarci l’evento dell’estate salentina

di Alessandro Martines Cosa resta dell’evento dell’estate salentino, la sfilata di Dior a Lecce? Ora…

UberEats e l’incubo del “caporalato digitale”. Come reagire.

UberEats e l’incubo del “caporalato digitale”. Come reagire.

É di queste ore la notizia del commissariamento di UberEats da parte del Tribunale di…

“Working from Home Competition”

“Working from Home Competition”

Il nuovo contest di Archistart per ripensare le nostre abitazioni Siamo orgogliosi di dedicare uno…